Incontro Immagina Spello, reperire fondi europei per territorio

Incontro Immagina Spello, reperire fondi europei per territorio

Incontro Immagina Spello, reperire fondi europei per territorio

“Una grave mancanza dell’attuale amministrazione, quella di non essere stata in grado di intercettare i fondi europei; errore che la nuova classe dirigente intende non ripetere” esordisce la referente del gruppo, Elisa Capodicasa, che pone l’accento sulla necessità di dotarsi di progetti esecutivi in grado di realizzare la visione di città che si vuole perseguire.

L’evento ha visto la partecipazione di numerosi interventi, a cominciare dal consigliere comunale spellano del gruppo Lega, l’ ing. Paolo Lillocci con una panoramica sui problemi delle frazioni e su possibili soluzioni da mettere in campo, ad esempio la dotazione della nuova rete fognaria in alcune zone rurali, frutto di una fervente battaglia; Massimiliano di Valvasone, già Assessore al Comune di Corciano, che ha ricordato la necessità di potenziare la rete infrastrutturale nelle aree industriali affinché si possa attrarre nuova imprenditoria, oltre che esortare la futura classe dirigente a dialogare con le imprese e a farsi da intermediaria con enti sovra comunali, incentivando nuovi investimenti;

Sandro Vitali, ex Sindaco del Comune di Spello, il quale ha rimarcato l’importanza di una progettazione a lungo termine e la necessità di aggiornare l’attuale Piano Regolatore per renderlo uno strumento efficace di riqualificazione territoriale al passo coi tempi e in grado di agevolare l’implementazione di certi servizi e di certe aree, rendendole operative e quindi già in grado di accogliere amplimaneti;

l’ing. Simone Tili, che con una precisa analisi della zona industriale e artigianale spellana, dei suoi immobili e della decrescita in termini di valore e quindi di appetibilità, ha delineato alcune interessanti proposte per rendere più attrattiva l’area per potenziali nuovi investitori, ampliando ad esempio le zone commerciali attravertaccso lo strumento del PRG, o prevedendo agevolazioni fiscali ad hoc per attrarre nuovi investitori negli edifici già esistenti.

Prezioso anche il contributo dell’euro-progettista Enzo Carnevali, che ha sottolineato come sia fondamentale riuscire ad intercettare i finanziamenti che vengono messi a disposizione dall’Europa o altri soggetti, avvalendosi anche di figure professionali in grado di svolgere questo compito al meglio, un investimento per il bene della collettività.

L’evento è stato chiuso con i saluti di Nilo Arcudi e di Lorenzo Schiarea, rispettivamente Presidente del Consiglio Comunale di Perugia e il suo omologo di Foligno, nonché Presidente di Umbria Civica e Segretario della sezione della provincia di Perugia dello stesso movimento, i quali hanno sottolineato come l’impegno civico possa essere il fulcro del dibattito e dell’impegno attorno cui strutturare la nuova proposta amministrativa spellana. Infatti, solo il civismo scevro da ideologismi può rappresentare al meglio i bisogni della collettività e le possibili soluzioni.

Un’esortazione a ripartire dal valore intrinseco di Spello, della sua bellezza artistica, paesaggistica e naturalistica da sfruttare come potenzialità per attrarre nuova ricchezza e tornare al centro della scena umbra.

Un’opportunità, quella che Immagina Spello vuole cogliere, di poter contribuire allo sviluppo della cittadina.

La referente Elisa Capodicasa, spiega la visione del gruppo, secondo cui aree del territorio dovrebbero essere veramente vivibili a 360° affinché i cittadini non debbano più attingere ai Comuni limitrofi per svolgere le attività quotidiane.

La volontà di risollevare queste aree significa anche dotare le periferie di servizi e nuove opportunità, senza deturpare ulteriormente il territorio ma anzi valorizzarlo, riqualificando aree dismesse, in un’ottica di armonia paesaggistica e ambientale, capace però di garantire nuovo sviluppo economico e lavorativo.


Immagina Spello, un laboratorio civico per la Spello del futuro Immagina Spello è un laboratorio di idee e progettualità che si richiama ai valori fondanti dell’Unione Europea, della Repubblica Italiana e ai diritti fondamentali che le Istituzioni difendono, garantiscono e promuovono.

L’ispirazione liberale e democratica che contraddistingue questa formazione politica, lascia ampio spazio ai componenti di confrontarsi e di scegliere liberamente le proprie posizioni su tematiche etiche e ideologiche, sempre nel rispetto delle opinioni altrui. Immagina Spello vuole rimarcare la propria autonomia rispetto alle altre forze politiche presenti sul territorio.

Tuttavia non preclude il dialogo ed eventuali collaborazioni nell’interesse della comunità spellana, nelle forme di alleanze costruite su convergenze programmatiche. Ci collochiamo in un’area liberale, dove sia conservatori che riformisti possono unirsi al fine di immaginare e concretizzare un progetto di governo per la città.

Immagina Spello vuole andare oltre i consueti schemi politici e le obsolete dinamiche partitiche che hanno trovato luogo nelle istituzioni locali, decretandone l’immobilismo e l’inefficienza. Vogliamo dunque innovare la proposta amministrativa, mettendo a disposizione competenze, esperienze e capacità.

Infatti Immagina Spello si pone lo scopo di partecipare attivamente alla vita politica spellana con l’intento ambizioso di amministrare la nostra cittadina, avendo un ruolo da protagonista e andando a rappresentare il vero rinnovamento della classe dirigente spellana. Ci rivolgiamo a tutti coloro che condividono con noi la visione di una Spello moderna, integrata e progredita, una Spello che sia in grado di rispondere adeguatamente alle prossime sfide future.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*