Spello, il Comune esonera i bambini ucraini dal pagamento della retta della mensa

La Giunta comunale approva una misura d’emergenza umanitaria per l’anno scolastico 2021/2022

 
Chiama o scrivi in redazione


“PASSAparola”, posticipato all’8 aprile l’incontro con Gianna Schelotto

Spello, il Comune esonera i bambini ucraini dal pagamento della retta della mensa

La Giunta comunale approva una misura d’emergenza umanitaria per l’anno scolastico 2021/2022

 I bambini profughi ucraini accolti nelle scuole di Spello esonerati dal pagamento delle tariffe relative al servizio di refezione scolastica: la Giunta comunale con deliberazione n. 64 del 13 aprile 2022 ha approvato una misura d’emergenza umanitaria consistente nell’esenzione delle stesse per l’anno scolastico 2021/2022, prorogabile in caso di necessità per tutta la durata dell’emergenza.

Da ufficio stampa Comune di Spello


Il provvedimento trova giustificazione nella considerazione dei flussi migratori registrati nel Comune di Spello e le famiglie ucraine che devono iscrivere i propri figli si trovano nell’impossibilità di dimostrare il possesso dei requisiti per la fruizione agevolata dei servizi o per l’esenzione dal versamento delle quote contributive, rientrando pertanto nelle tariffe massime previste.

“Facendo riferimento ai recenti provvedimenti adottati dal Governo nazionale e dalla Regione Umbria per far fronte a tale emergenza – commenta il vice sindaco con delega alla scuola Guglielmo Sorci– l’Amministrazione ha ritenuto opportuna l’adozione di tale misura, tenuto conto delle particolari condizioni socio-economiche dei nuclei familiari potenzialmente interessati e come supporto anche per le famiglie ospitanti. In considerazione della ristrettezza delle tempistiche a disposizione – continua – la volontà è di favorire l’integrazione e l’accoglienza dei minori e delle loro famiglie affinché possano trovare nel nostro territorio il supporto e il sostegno necessari a seguito dell’improvviso sradicamento territoriale e culturale.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*