Simone Tili è il candidato sindaco della coalizione civica Progetto Spello

Simone Tili è il candidato sindaco della coalizione civica Progetto Spello

È Simone Tili il candidato sindaco espressione del civismo spellano che rappresenterà la coalizione di Progetto Spello alle prossime elezioni amministrative.

“Si tratta di una scelta condivisa da tutta la coalizione composta dai partiti di centro destra e dalle forze civiche moderate e riformiste, che sostengono e promuovono il progetto, per dare un’alternativa all’attuale amministrazione, facendo sintesi delle diverse sensibilità cittadine – spiega Progetto Spello –  La scelta nasce dall’esigenza di parlare con concretezza alla cittadinanza, superando quelle barriere ideologiche e preconcette e cercando, oltre i confini della coalizione, un confronto con chiunque voglia contribuire al  bene della città, al di là di ogni personalismo”.

Simone Tili ha 48 anni, è un ingegnere civile e rappresenta l’anima civica della coalizione mettendosi per la prima volta al servizio della sua comunità. Spellano Docg, come ama definirsi, è sposato con Laura e padre di Maria Sole. Ha lavorato per anni come libero professionista ed oggi ricopre il ruolo di funzionario nel comparto Funzioni Centrali della Pubblica Amministrazione. E’ molto conosciuto in città per aver preso parte attivamente alla vita associativa: ha ricoperto la carica di vicepresidente dell’Associazione Le Infiorate di Spello oltre ad essere uno storico maestro infioratore. Ha inoltre cofondato l’Associazione L’Officina del Fantastico, di cui è stato il segretario, con la quale ha sostenuto numerose iniziative di interesse culturale e sociale per la città.

“Sarò il portavoce di una squadra che lavora unita e con scelte condivise – spiega Simone Tili – Insieme con le rappresentanze fondatrici di Progetto Spello stiamo lavorando per costruire un programma che si avvicini ai bisogni della gente.  Da qui all’8 giugno mi confronterò con tutti i cittadini, trasversalmente alle provenienze politiche, per acquisire i loro punti di vista e le loro proposte per rapportarle con la nostra visione e costruire insieme linee guida amministrative ampiamente condivise.  A tal fine, organizzeremo gli incontri con la popolazione su tutto il territorio comunale”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*