Consiglio Comunale del 13 aprile, Insieme per Spello

Anziché far valere le loro ragioni nella sede deputata alla dialettica politica (la Commissione Consiliare), hanno preferito la contestazione “pubblica”

Consiglio Comunale del 13 aprile, Insieme per Spello

Consiglio Comunale del 13 aprile, Insieme per Spello

Il secondo punto all’ordine del giorno del Consiglio ha riguardato la modifica e l’integrazione dell’art. 39 del Regolamento del Consiglio Comunale, resesi necessarieper la cessazione dello stato di emergenza da Covid.

Finalità della modifica è stata quella di regolamentare in maniera organica e completa le modalità di svolgimento delle sedute Consiliari: sono stati salvaguardati i principi di democrazia che garantiscono la partecipazione alle decisioni amministrative da parte di tutti i componenti del Consiglio.

Per questo è stata integrata la possibilità di svolgere le sedute consiliari anche in forma mista (in presenza e a distanza) come stanno facendo tanti Comuni ed Enti così da essere adeguati ai tempi ma, giova ricordarlo, la formula in presenza è la prassi, le altre ampliano solo le possibilità di partecipazione, per tutti.

Il resto del testo è rimasto invariato

La modifica, condivisa da tutti i Gruppi consiliari nella Commissione preposta, aveva ottenuto il consenso delle opposizioni che invece, nella seduta del Consiglio hanno scelto di emendare il testo in approvazione.

Anziché far valere le loro ragioni nella sede deputata alla dialettica politica (la Commissione Consiliare), hanno preferito la contestazione “pubblica” della diretta streaming del Consiglio Comunale: atteggiamento contraddittorio e strumentale, ma comprensibile se si antepone l’interesse di parte all’attività pubblica, quella al servizio dei cittadini.

Il Gruppo consiliare INSIEME x SPELLO

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*