Cannara propone un salario minimo comunale per i lavoratori

Il gruppo consiliare "Insieme Per Cannara" avanza una mozione per garantire 9 euro l'ora

Cannara propone un salario minimo comunale per i lavoratori

Cannara propone – Il gruppo consiliare “Insieme Per Cannara” ha preso l’iniziativa, in concomitanza con la Festa dei Lavoratori, di proporre una significativa modifica nelle condizioni lavorative nel territorio comunale, introducendo una mozione per stabilire un salario minimo di 9 euro l’ora. Questa proposta riguarda tutti i contratti gestiti direttamente dal Comune di Cannara e quelli delle entità partecipate comunali, con un focus particolare sui contratti di appalto per lavori e servizi.

L’intento dichiarato da parte del gruppo consiliare è quello di promuovere e tutelare un lavoro dignitoso e sicuro, rafforzando la protezione dei lavoratori contro le insidie di un mercato del lavoro sempre più precario. L’iniziativa mira a combattere le situazioni di svantaggio economico e professionale che spesso emergono nei diversi livelli di subappalto, dove si rischia di perdere gradualmente diritti e tutele.

Il gruppo, rappresentato dai consiglieri comunali Alessia Sirci, Sandra Ceppitelli, Sabina Battista e Giorgio Maria Bizzarri, enfatizza l’importanza di questo passo come un dovere morale e civico, in un’epoca in cui i diritti dei lavoratori sono frequentemente messi in discussione. La proposta non solo intende stabilire un minimo salariale, ma si presenta anche come un’azione concreta per affrontare e prevenire le disparità nel trattamento dei lavoratori all’interno del comune.

La mozione non solo promuove un incremento del salario minimo, ma è anche vista come un fondamentale strumento di equità sociale, con l’obiettivo di assicurare che ogni lavoratore del comune e delle sue partecipate possa godere di condizioni lavorative giuste e di una retribuzione adeguata. Questa iniziativa è in linea con gli sforzi più ampi per rafforzare le garanzie lavorative a livello locale, creando un ambiente di lavoro più stabile e sicuro per tutti.

Insieme Per Cannara si aspetta che questa mozione possa servire da esempio per altre amministrazioni locali, incentivando una tendenza verso l’adozione di misure simili che possano garantire un livello minimo di retribuzione dignitosa per tutti i lavoratori, contribuendo così a ridurre le disuguaglianze economiche e a migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*