SPELLO, CEMENTIFICAZIONE SELVAGGIA, M5S IN PIAZZA PER INFORMARE CITTADINI


Scrivi in redazione

Logo M5S
Logo M5S
Logo M5S

(umbriajournal.com) PERUGIA – L’Italia ha 4 milioni di alloggi in più del numero delle famiglie residenti, senza considerare gli immobili abusivi. Ogni giorno il cemento sommerge un’area di suolo vergine pari a 100 campi da calcio, senza alcun criterio né visione del futuro. Stiamo distruggendo irrimediabilmente la nostra fonte primaria di sostentamento. Il M5S ha presentato una proposta di legge che prevede l’azzeramento del consumo di suolo, non c’è più tempo da perdere. Vogliamo tutelare il suolo e il paesaggio come beni comuni.

Priorità va data al riuso, alla rigenerazione e al recupero dell’edificato esistente, spesso inutilizzato o abbandonato. Il consumo di suolo libero va reso economicamente sconveniente, deve essere preservata l’attività agricola favorendola dal punto di vista fiscale e tutelando con vincoli paesaggistici il paesaggio rurale. Per una corretta programmazione territoriale è necessario censire gli edifici sfitti inutilizzati e abbandonati. Saremo a Spello, in piazza della Repubblica il giorno sabato 09 p.v. dalle ore 10,00 alle 17,00 e domenica 10 p.v. al Piazzale della Pace dalle ore 10,00 alle ore 17,00 per raccontare ai cittadini la nostra proposta.

Eventi in Umbria

4 Commenti

  1. volevamo ringraziare per la pubblicazione del ns comunicato stampa ma vogliamo sottolineare che nel titolo c’è scritto che “M5S IN PIAZZA PER PROTESTA”..nessuna protesta..abbiamo solo informato i cittadini…

  2. Mi trovo pienamente in linea con il pensiero del movimento, fare un censimento su ciò che esiste di sfitto, inutilizzato e abbandonato è importante ne vale del nostro futuro ma soprattutto del futuro dei nostri figli, nipoti etc.
    Guardarsi intorno e non vedere più tutto cio che rende un paese vivo, la nostra bella verde campagna, i nostri alberi, i frutti delle coltivazioni prettamente umbre, impoverisce la nostra unicità ci depriva della nostra storia ( bellissima e affascinante riconosciuta da tutto il mondo). Utilizzare quello che è già in essere e bloccare lo sfruttamento del suolo è una scelta di buon senso.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*