Festival del Cinema di Spello, si è alzato il sipario dell’edizione 2018

A fare gli onori di casa la presidente dell’Associazione Culturale di Promozione Sociale “Aurora”, Donatella Cocchini

Festival del Cinema di Spello, si è alzato il sipario dell'edizione 2018

Festival del Cinema di Spello, si è alzato il sipario dell’edizione 2018

SPELLO – Ha preso ufficialmente il via il “Festival del Cinema Città di Spello ed i Borghi Umbri – Rassegna Concorso Le Professioni del Cinema”. Questa mattina, sabato 24 febbraio, nella Sala dell’Editto di Palazzo Comunale a Spello si è infatti tenuto l’atteso taglio del nastro della manifestazione umbra che celebra gli artigiani del dietro le quinte. A fare gli onori di casa la presidente dell’Associazione Culturale di Promozione Sociale “Aurora”, Donatella Cocchini, che sette anni fa ideò la rassegna insieme al direttore artistico, il regista Fabrizio Cattani.

Presenti la presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Donatella Porzi, il sindaco di Spello, Moreno Landrini, e l’assessore alla Cultura del Comune di Spello, Irene Falcinelli. Ad intervenire Vincenzo Aronica, responsabile marketing ed eventi del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, Stefano Lazzari dell’Antica Bottega Tifernate, mentre Simona Fiordi ha coordinato l’evento.

DONATELLA COCCHINI – “Uno dei tratti caratteristici del nostro Festival – ha commentato la presidente Cocchini – è l’emozionalità. E ce lo ha dimostrato l’entusiasmo e i tanti complimenti ricevuti dal pubblico in occasione della consegna a Roma del ‘Premio Carlo Savina’ al maestro Ennio Morricone, che ha ricordato con parole d’affetto sia Carlo sia il regista Giuliano Montaldo che lo ha premiato. E’ stata una cerimonia diversa dal solito, perché carica di emozioni”.

MORENO LANDRINI – “La tenacia e la caparbietà della presidente Donatella Cocchini – gli ha fatto eco il sindaco di Spello, Moreno Landrini – sono state ripagate dalla straordinaria serata vissuta a Roma insieme al maestro Morricone. Alla Casa del Cinema abbiamo respirato un clima familiare, assieme a personaggi che hanno fatto la storia del cinema italiano in tutto il mondo. E’ stata una grande opportunità non solo per il Festival, ma anche per Spello e l’Umbria. Il valore che questa manifestazione ha è evidente e noi, come amministrazione comunale, non possiamo che continuare ad accompagnare l’associazione ‘Aurora’ in questo cammino”.

DONATELLA PORZI – “Sono presente a questo Festival da sette anni, ormai, da quando è nato – ha detto Donatella Porzi -. E l’obiettivo è stato fin dall’inizio quello di far conoscere e creare attenzione sulle professioni del cinema. Ecco perché il Festival ideato da Donatella Cocchini si è rivolto fin da subito ai ragazzi, anche attraverso progetti di alternanza scuola lavoro. E’ una manifestazione che guarda ai giovani e che ha la capacità di coinvolgere tutta la città. Grazie a Donatella per aver avuto questa intuizione e per il grande lavoro che porta avanti durante tutto l’anno”.

IRENE FALCINELLI – E di giovani ha parlato anche l’assessore comunale alla Cultura, Irene Falcinelli. “Aprire le porte del mondo dei professionisti del cinema ai nostri ragazzi – ha sottolineato – è una grande opportunità non solo per diffondere la cultura cinematografica, ma anche per dare ai giovani prospettive più ampie per il loro futuro e per quello della loro città e del territorio in cui vivono”. A seguire i saluti istituzionali, l’inaugurazione delle due mostre allestite all’interno del Palazzo Comunale di Spello nell’ambito del “Festival del Cinema Città di Spello ed i Borghi Umbri”: “I baci nel cinema”, curata dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, e “Raffaello in Umbria”, realizzata dall’Antica Bottega Tifernate.

VINCENZO ARONICA – “Ogni anno – ha spiegato Vincenzo Aronica – inventiamo e creiamo nuove iniziative con l’intento di avvicinare i giovani al cinema, ma coloro che vedono nella settima arte non solo una passione ma anche una possibilità di impiego. Il Centro Sperimentale di Cinematografia ha infatti al suo interno la Scuola Nazionale di Cinema, da più di 80 anni la più importante istituzione italiana nella formazione delle professioni del cinema, ma anche la Cineteca Nazionale. Ed è dal suo archivio che attingiamo il materiale fotografico e filmico per le mostre e le rassegne. Una mostra particolare quella di quest’anno, “I baci nel cinema”, che vuole essere una carezza da donare al Festival, ma anche l’occasione per riempire di immagini di baci, carezze e tenerezza i social. In esposizione 58 immagini di baci famosi del grande cinema italiano, dagli anni ’50 agli ’90. Come Cineteca – ha concluso – vogliamo trainare i Festival minori. La sfida è infatti portare il cinema dove spesso i cinema non ci sono più. Dobbiamo creare luoghi di aggregazione e condivisione reale, e questo festival ne è un’occasione”.

STEFANO LAZZARI – Una decina, invece, le opere realizzate dall’Antica Bottega Tifernate di Stefano Lazzari ed esposte nell’ambito della mostra “Raffaello in Umbria”. “Quattro di queste opere – ha spiegato lo stesso Lazzaro – sono state realizzate per il film d’arte Sky ‘Raffaello. Il Principe delle Arti’, due quelle filmate nella parte recitata, tra cui la ‘Trasfigurazione’. Il nostro è un lavoro di ricostruzione scientifica e storica. Studiamo le singole opere e poi le ricreiamo, utilizzando le stesse tecniche adottate da quel particolare pittore, in questo caso Raffaello Sanzio, per quel tipo specifico di opera. In questo modo, insegniamo a tanti giovani un’arte che si sta perdendo”. A chiudere la prima serata, la proiezione del film d’arte “Raffaello. Il Principe delle Arti”, prodotto da Sky in collaborazione con Magnitudo Film e Nexo Digital, e l’“Evento Gold”, curato da Michele&Co., la Strada dei Vini del Cantico e “Porchetta di Grutti…come una volta” di Mauro e Luca Benedetti. La rassegna tornerà poi puntuale domani, domenica 25 febbraio, e nei giorni a seguire, fino a domenica 4 marzo, quando calerà definitivamente il sipario della settima edizione.

PROSSIMI APPUNTAMENTI – Tra gli eventi speciali da segnare in agenda, la presentazione del libro “Every child is my child”, che si terrà domenica 25 febbraio, alle 18, a Palazzo Comunale di Spello alla presenza degli attori Andrea Bosca (Romanzo Famigliare) e Angela Curri (Braccialetti Rossi)Lunedì 26 febbraio, invece, appuntamento alle 21 al Teatro Subasio di Spello con l’evento curato da Federico Savina, docente di Tecnica del suono al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Grandi protagonisti della serata i giovanissimi allievi della Scuola comunale di musica di Bastia Umbra e della “Biagini” di Foligno, che intratterranno il pubblico in sala, suonando dal vivo le musiche di alcuni cortometraggi realizzati dai ragazzi del Centro Sperimentale del Centro di Cinematografia del Piemonte, ma non solo. In programma anche una sorpresa musicale che vedrà presente anche il coro della Filarmonica di Spello. Si proseguirà, poi, nella giornata di martedì 27 febbraio con la visita al reparto di Pediatria del Santa Maria della Misericordia di Perugia.

In programma per i piccoli pazienti la proiezione di alcuni cartoni animati concessi per l’occasione da Rai, accompagnata da una merenda alla presenza del produttore esecutivo e attore Roberto Andreucci, dei ragazzi della Scuola di musica di Marsciano e Humana Ars Musica. A chiudere questa prima tranche di appuntamenti speciali, saranno l’incontro “Voci contro la guerra” in agenda per mercoledì 28 febbraio a Palazzo Trinci di Foligno, dedicato alle scuole secondarie di primo e secondo grado della città della Quintana e nel corso del quale interverrà – tra gli altri – il portavoce italiano di UnicefAndrea Iacomini, e la proiezione del film “Lasciati andare” con Toni Servillo alla Casa del Cioccolato della Perugina a Sant’Andrea delle Fratte (per info e prenotazioni 800 800 907). Tutti i giorni, poi, proiezioni gratuite di film italiani ed europei, documentari e cortometraggi al Teatro Subasio di Spello. Il programma della manifestazione è consultabile e scaricabile dal sito www.festivalcinemaspello.com.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*