Cannara: “L’Infiorata  del “Corpus Domini”

CANNARA-INFIORATA
CANNARA-INFIORATA

da Ottavio Turrioni
CANNARA – Sarà una notte davvero gradevole, da trascorrere in un clima di festa, nel fervore dei preparativi, tra chi stende il disegno, chi taglia i fiori, chi indica i colori, chi in ginocchio con tanta pazienza inizia a dar vita al tappeto… Una notte da vivere insieme agli amici del rione, ma anche con quei turisti che desiderano dare una mano, perché l’Infiorata di Cannara non è un’opera esclusiva di pochi, è aperta a tutti, a chi vuole sperimentare un’esperienza nuova, che aggrega, stanca ma rende felici.  A Cannara la tradizione dell’Infiorata del “Corpus Domini”è molto antica. Il primo documento che conosciamo al riguardo è del 1826, una delibera del Comune che rimborsa all’usciere Agostino Barontini 1,91 scudi anticipati “per far eseguire lo sbaro nella ricorrenza della solennità del Corpus Domini, cioè nolo di mortaletti, mercede allo sbaratore e compra di fiori per infiorare la strada avanti al pubblico palazzo”.

Ma è soprattutto agli inizi degli anni Cinquanta del Novecento che la manifestazione assume i contorni di un impegno generale della collettività, quasi una gara tra rioni che ai tappeti policromi per le vie del paese unirono la realizzazione di veri e propri quadri dal soggetto religioso, fatti di petali o addirittura “plastici”, interpretati da piccoli attori negli angoli più caratteristici del paese. Dai passati anni Ottanta in poi, accanto alla tecnica del fiore fresco si inizia a sperimentare quella del fiore secco: la scomparsa della civiltà agricola e il lavoro nelle fabbriche  suggerì ai responsabili dei rioni una raccolta dei fiori durante tutto l’anno, la loro conservazione fino all’utilizzo della notte di festa quando, sminuzzati o ridotti in polvere, servivano per elaborati tappeti dai molti colori. Oggi si è tornati al fiore fresco, che viene acquistato presso grandi vivai grazie al contributo di Pro Loco e Comune, sponsor della manifestazione. E si è tornati anche ad un riconoscimento ufficiale per i lavori giudicati migliori da una apposita commissione. Quest’anno l’animazione per l’Infiorata inizierà al termine della partita finale di champions  (6 giugno)e potrebbe rivelarsi ancor più elettrizzante -almeno per molti- se la squadra italiana dovesse vincere.

infiorata 2015
infiorata 2015

Eventi in Umbria

1 Commento

  1. ricordi favolosi rivedere per la festa del corups domini questa bellissima in fiorata come un tappeto di quadri.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*