A Spello arrestato uno straniero perché rubava in una autovettura

E' dell’Ecuador e residente a Roma, 24enne, con precedenti specifici di polizia

A Spello arrestato uno straniero perché rubava in una autovettura

A Spello arrestato uno straniero perché rubava in una autovettura SPELLO – La scorsa settimana, in Spello, I Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto per furto con destrezza su autovettura un cittadino straniero originario dell’Ecuador e residente a Roma, 24enne, con precedenti specifici di polizia. Una signora del posto, dopo aver prelevato del contante da uno degli sportelli bancomat della centrale Piazza della Pace di Spello, è risalita a bordo della sua autovettura parcheggiata poco distante, poggiando la borsa sul sedile anteriore lato passeggero; appena prima di ripartire però una giovane ragazza ha bussato al finestrino della sua auto chiedendole se avesse perso un mazzo di chiavi ritrovato per terra in prossimità della macchina.

La signora, al fine di verificare se quel mazzo di chiavi fosse effettivamente il suo oppure no, è scesa dalla macchina avvicinandosi alla ragazza, ma in quel frangente ha subito percepito qualcosa di strano poiché la giovane nel comunicare cercava in qualche modo di non far vedere il suo volto.

  • Infatti, liquidata in fretta la ragazza e risalita in macchina, la signora si è subito accorta che la portiera lato passeggero era aperta e che qualcuno si era impossessato della sua borsa poggiata sul sedile.

Alzato quindi lo sguardo verso il parcheggio, la signora ha notato un ragazzo che a passo spedito si stava allontanando, nascondendo sotto il giubbino la sua borsa. A questo punto le urla della signora in direzione di quel ragazzo che nel frattempo ha iniziato a correre, hanno subito attirato l’attenzione dei numerosi passanti che, compreso l’accaduto, hanno bloccato il ladro e  consegnato ai Carabinieri di Spello, nel frattempo giunti sul posto, che lo hanno subito condotto in caserma, anche al fine di evitare conseguenze da parte della gente che intanto iniziava a radunarsi in prossimità del malvivente. Nessuna traccia invece della complice, dileguatasi per le vie limitrofe.

  • L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa di Reclusione di Spoleto ed all’esito del giudizio, il Tribunale di Spoleto ha convalidato l’arresto e disposto gli arresti domiciliari con divieto di comunicare con terzi.

Continuano invece le indagini dei Carabinieri volte all’identificazione della complice del 24 enne ecuadoriano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*