La Settimana Blu dell’Autismo anche a Cannara con il “Light it up blue”

Con il “Light it up blue”, i principali monumenti delle città italiane si coloreranno di blu, colore simbolo dell’autismo

La Settimana Blu dell’Autismo anche a Cannara con il “Light it up blue”

La Settimana Blu dell’Autismo anche a Cannara con il “Light it up blue” CANNARA  – La Settimana Blu dell’Autismo, dal 27 marzo al 3 aprile vedrà una serie di iniziative da parte di diverse realtà locali e nazionali, al fine di sensibilizzare la cittadinanza tutta e le istituzioni di fronte ad una sindrome ancora poco conosciuta, seppur diffusa. Tutto ruota intorno al 2 aprile: una data scelta nel 2007 dall’Onu e dedicata a una serie di iniziative che hanno come scopo quello di contribuire a migliorare la qualità della vita delle persone affette da autismo.

Con il  “Light it up blue”, i principali monumenti delle città italiane si coloreranno di blu, colore simbolo dell’autismo.

“Anche il nostro Comune s’illuminerà di blu! Con deliberazione di giunta comunale l’Amministrazione ha definito, tra l’altro, che a splendere di luce solidale sarà la Torre Civica, sita in piazza Baldaccini, da dove martedì 4 aprile alle ore 20,30 partirà il PIEDIBLUS, una passeggiata davvero speciale e organizzata appunto in occasione della settimana “Blu dell’Autismo”  che si fonderà con “Cannara Cammina”, progetto già attivo sul nostro territorio avendo l’amministrazione convintamente aderito più di un anno fa. Auspico la presenza di tanti miei concittadini a dimostrazione di grande solidarietà e vicinanza di chi ogni giorno deve confrontarsi con questa realtà” – dichiara il Vicesindaco di Cannara con delega al sociale, Elisabetta Galletti.

“Sono convinta – prosegue – che ci sia bisogno di stimolare alla conoscenza l’opinione pubblica rispetto ai problemi legati alla qualità della vita dei familiari e delle persone affette da disturbi generalizzati dello sviluppo, attraverso  iniziative volte a rendere tutti noi consapevoli di questo tipo di sindrome”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*