Spello per il terremoto, dal Pd e Festa de L’Unità 1230 euro

Non si escludono altre forme di intervento.

Spello per il terremoto, dal Pd e Festa de L’Unità 1230 euro – da Antonio Luna – IL Pd di Spello chiude la 46° Festa dell’Unità – 3° Festival del lavoro devolvendo una parte del ricavato delle serate a beneficio dei terremotati del 24 agosto. “Giovedì primo settembre – ha affermato Antonio Luna, segretario del PD di Spello – abbiamo partecipato, presso la sala dell’Editto, alla riunione indetta dall’Amministrazione comunale per ragionare sulle forma di solidarietà da mettere in campo dopo il sisma del 24 agosto. La discussione ha portato a costituire l’Associazione Spello per il Terremoto.

Qui verranno convogliati i fondi raccolti dalle tante associazioni spellane coinvolte e dai singoli cittadini che volessero aderire. Anche il Pd di Spello ha dato la sua disponibilità a parteciparvi, in qualità di associazione politica. In quella occasione avevo informato i presenti che durante la 46° Festa dell’Unità, terminata lo scorso 4 settembre, stavamo raccogliendo fondi attraverso la messa in vendita a 5 euro, dei rigatoni all’Amatriciana, presenti nel menù del ristorante interno alla Festa.

Qualcosa di molto simile a quanto ho già sentito organizzato in centro storico da altre associazioni locali. Se non si fosse costituita un’Associazione spellana, avremmo devoluto l’intero ricavato in forma autonoma, ma ci è piaciuta questa idea di unire le risorse raccolte nel nostro comune in un unico conto. Ora a consuntivo delle serate informiamo di aver venduto 246 piatti di Amatriciana per un totale di 1230 euro. Questi fondi entreranno nel conto aperto dall’Associazione, appena costituita, presso la BCC di Spello e Bettona.

Ciò non esclude altre forme di intervento che eventualmente valuteremo nelle prossime settimane in funzione dell’evoluzione della situazione nelle aree terremotate.

Credo che anche il nostro compianto Gino Bagliani, protagonista di mezzo secolo di Feste dell’Unità, avrebbe apprezzato questa nostra iniziativa. Colgo l’occasione per ringraziare quei tanti volontari della festa che hanno lavorato gratuitamente per il partito e in questo piccolo modo anche per le famiglie sfortunate del sisma.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*