Spello e Costa Rica più vicine grazie ad un accordo quadro per la cooperazione

siglato tra i sindaci dei Comuni di Spello, Moreno Landrini e di Coto Brus, Steven Barrantes e Lucia Maddoli, vice direttore di Felcos Umbria

Umbria e Costa Rica più vicine grazie ad un accordo quadro per la cooperazione

Spello e Costa Rica più vicine grazie ad un accordo quadro per la cooperazione

Umbria e Costa Rica più vicine grazie all’accordo quadro per la cooperazione siglato tra i sindaci dei Comuni di Spello, Moreno Landrini e di Coto Brus, Steven Barrantes e Lucia Maddoli, vice direttore di Felcos Umbria, associazione di Comuni umbri che si occupa di sviluppo sostenibile, a livello regionale e internazionale.


Ufficio stampa Comune di Spello


La cerimonia della firma si è svolta ieri mattina nella sala degli Zuccari del Palazzo comunale di Spello alla presenza dell’Ambasciatore della Repubblica di Costa Rica Ronald Flores Vega e del vice sindaco di Coto Brus Ivette Mora Elizondo; presenti anche gli assessori comunali Irene Falcinelli e Rosanna Zaroli e il presidente della Pro Spello Fabrizio De Santis. Per l’occasione ha inviato i suoi saluti anche Marina Sereni, Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

“L’oggetto della cooperazione tra i due territori riguarda temi quali ambiente, sviluppo sostenibile, economia sociale e circolare, gestione dei rifiuti ed apicoltura– ha spiegato Landrini -. Questo momento è il risultato di una serie di relazioni iniziate da tempo tra le due municipalità e sviluppate grazie alla preziosa collaborazione dell’Ambasciata della Repubblica di Costa Rica in Italia a cui va un ringraziamento particolare. L’impegno futuro è di poter concretizzare questa progettualità in sinergia con la comunità e il territorio”.

“Il Comune di Coto Brus – ha affermato Barrantes – è storicamente legato alla cultura italiana, poiché la città fu fondata da emigranti italiani del dopoguerra ed è oggi una zona di integrazione tra antichi pionieri italiani e autoctoni costaricensi. Coto Brus è membro della Federazione di Comuni della zona Sud del Costa Rica e potrà pertanto coinvolgere altri territori in base alla specificità dell’iniziativa di cooperazione”.

Nel ricordare il ruolo di Felcos Umbria, il vice direttore Maddoli ha espresso soddisfazione nel mettere a disposizione della città di Spello l’esperienza maturata dall’associazione nella realizzazione di progetti di cooperazione e di sviluppo per i comuni.

Tra le finalità dell’accordo ci sono quelle del perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, la promozione e la creazione di un partenariato stabile tra i territori, la realizzazione di progetti e lo scambio di esperienze e buone pratiche per uno sviluppo sostenibile con il coinvolgimento di tutte le componenti della società.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*