Tutela ambiente, consegnate borracce a tutti gli studenti di Spello

Tutela ambiente, consegnate borracce a tutti gli studenti di Spello

Nelle scuole di Spello arrivano le borracce per ridurre l’utilizzo delle bottiglie di plastica monouso. Sono state consegnate questa mattina agli studenti della scuola primaria e della secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo “G. Ferraris” di Spello, circa 500 borracce donate dalla Valle Umbra Servizi; presenti il sindaco Moreno Landrini, il vice sindaco e assessore con delega alla scuola Guglielmo Sorci, il presidente e il direttore della VUS Vincenzo Rossi e Walter Rossi. A ricevere le borracce a nome delle rispettive scuole gli studenti delle classi IIA della secondaria e IV B della primaria che, insieme alle insegnanti, si sono impegnati a consegnarle a tutti gli studenti. “L’acqua del rubinetto non solo è potabile, ma anche buona e disponibile a “chilometro zero”- ha esordito il sindaco Landrini -. La Vus, con un gesto gentile nel mettere a disposizione di Spello e delle nostre scuole delle borracce, si propone di sensibilizzare bambini e ragazzi al tema della riduzione dei rifiuti, in particolare della plastica usa e getta”. “Oggi sono particolarmente emozionato perché dal mio insediamento questo il primo evento pubblico a cui partecipo– ha commentato il presidente Rossi –. Come VUS ci siamo resi disponibili a questo piccolo segno per sostenere il valore dell’ambiente e la necessità di difendere la nostra Terra dall’inquinamento. L’acqua oltre che un bene prezioso è un bene necessario per il nostro organismo è la benzina del nostro motore; l’augurio che vi faccio è che crescendo facciate delle scelte sane rispettando voi stessi, gli altri e l’ambiente”. “In Italia ogni anno consumiamo 11 miliardi di bottiglia di plastica che, se messe in fila, potrebbero raggiungere la Luna- ha concluso il vice sindaco Sorci-;   l’uso della borraccia è un segno che vuole facilitare l’inizio di un comportamento capace poi di coinvolgere molti aspetti della vita quotidiana consumando il meno possibile la plastica”.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
27 − 26 =