Spello, “contratto di fiume”, sistema depurativo fognario

Francesco Zappalà, il leggendario deejay, alla II Giornata di Educazione stradale

(spellooggi.it) SPELLO “Nei giorni scorsi – ha ricordato l’assessore – la Giunta regionale ha approvato la graduatoria degli interventi per la depurazione delle acque e l’approvvigionamento idrico, che saranno finanziati a valere sulle risorse del Fondo per lo sviluppo e la coesione (Fsc) 2007-2013 per un ammontare complessivo di quasi 52 milioni di euro. Tra questi interventi – ha spiegato – sono inseriti i lavori per l’adeguamento del sistema depurativo e fognario dell’agglomerato di Foligno-Spello nelle zone di Limiti e San Felice e la realizzazione di tre nuovi impianti di depurazione per il trattamento delle acque reflue urbane, a servizio degli agglomerati di Castel Ritaldi, Trevi-Cannaiola e Trevi Pietrarossa”.

“C’è la piena volontà e l’impegno ad affrontare subito le situazioni più critiche – ha assicurato – ma allo stesso tempo ci siamo dotati di un importante strumento quale il Contratto di fiume, che mette a sistema tutte le risorse del territorio, per condividere e coordinare le azioni di programmazione per contenere il degrado ambientale, riqualificare l’area del bacino idrografico, favorire lo sviluppo socioeconomico. In questo percorso, la partecipazione dei cittadini, il senso di appartenenza al proprio territorio, costituisce un valore aggiunto. Indicazioni e proposte daranno un sicuro e valido contributo alla difesa e alla valorizzazione dei nostri fiumi e delle nostre terre”. L’assessore Rometti ha annunciato che nelle prossime settimane saranno avviati gli incontri con tutti i soggetti dei territori interessati.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*