Auschwitz liberata, per non dimenticare, iniziativa a Cannara

Auschwitz liberata, per non dimenticare, iniziativa a Cannara L’incontro è aperto al pubblico ed è dedicato alla celebrazione del giorno della Memoria

Auschwitz liberata, per non dimenticare, iniziativa a Cannara
L’incontro è aperto al pubblico ed è dedicato alla celebrazione del giorno della Memoria

Sabato 30 gennaio alle ore 11:00 presso l’Auditorium San Sebastiano il Sindaco di Cannara, Fabrizio Gareggia, ed il Vicesindaco con delega all’Istruzione, Elisabetta Galletti, incontreranno i ragazzi e i docenti della sezione secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Bevagna-Cannara.

L’incontro è aperto al pubblico ed è dedicato alla celebrazione del giorno della Memoria ricorrente il 27 gennaio ed istituito dall’Italia nell’anno 2000 come tributo alle vittime della Shoah. Il 27 gennaio del 1945 gli Alleati entrarono ad Auschwitz liberandola dai tedeschi e prendendo atto dell’orrendo sacrificio.

A distanza di 71 anni – afferma Fabrizio Gareggia –  il ricordo di questa immensa tragedia dell’umanità è un dovuto risarcimento morale nei confronti delle vite barbaramente sacrificate e un prezioso momento di riflessione per riportare l’attenzione sul principio supremo del rispetto della vita umana. Il generale benessere e il clima di pace che hanno caratterizzato le nostre fortunate generazioni sono elementi che non devono indurci in disimpegno ed indifferenza verso un evento storico risalente nel tempo. Dalla nostra storia dovremmo trarre gli insegnamenti necessari per imparare a costruire relazioni umane ed istituzionali sempre improntate al rispetto dell’altro e dell’altrui libertà’.

Auschwitz liberata

‘Ritengo sia nostro dovere – conclude Elisabetta Galletti – trasmettere ai nostri giovani la consapevolezza di quanto accaduto ed un preciso messaggio di rifiuto nei confronti di ogni forma di sopraffazione, violenza e negazione della dignità umana. L’incontro con i ragazzi delle scuole vuole essere un momento educativo speciale, dedicato a consegnare loro uno strumento di comprensione della storia e dell’avvenire’.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*