Guardia di Finanza al Comune di Spello, tensione al Consiglio Comunale

Guardia di Finanza al Comune di Spello, tensione al Consiglio Comunale

Gdf a Spello. Il Palazzo trema. Nel Consiglio comunale di ieri è stata inserita un’interpellanza urgente, dai consiglieri Lillocci e Sensi, rubricata: Interpellanza urgente su convocazione consiglieri comunali in data 18 Marzo 2024 come persone informate sui fatti.

I Consiglieri Lillocci e Sensi dopo essere riusciti ad inserire il punto all’Odg all’ultimo momento, dato che la convocazione in caserma era avvenuta dopo la convocazione del Consiglio Comunale, richiedono sul punto 11 Odg, insieme all’altro gruppo di minoranza, la richiesta di adunanza segreta ai sensi dell’art. 41 del Regolamento del Consiglio Comunale.

La richiesta, necessaria per poter affrontare un tema così delicato, viene bocciata dalla maggioranza. Il Sindaco era uscito dall’aula alcuni minuti prima, dimostrando mancanza di rispetto nei confronti della città che amministra da 10 anni. I Consiglieri Lillocci e Sensi insistono e rinviano il punto al prossimo Consiglio comunale. Grande bagarre in Aula.

Il Presidente del Consiglio Comunale sospende la seduta, riunisce i Capigruppo e alla ripresa della seduta rinvia il punto all’Odg al prossimo e probabilmente ultimo Consiglio Comunale di questa legislatura.

Lillocci e Sensi, che hanno aderito alla formazione civica Progetto Spello, dichiarano: “Andiamo avanti più uniti e determinati che mai!
Con i cittadini per i cittadini!”


Riceviamo e pubblichiamo dai consiglieri  Lillocci e Sensi


Il frame del consiglio comunale che mostra quanto descritto dai consiglieri Lillocci e Sensi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*