Campagna prevenzione Polizia di Stato per furti e truffe

l Commissariato di Assisi ha fornito alcuni consigli utili

Campagna prevenzione Polizia di Stato per furti e truffe

Campagna prevenzione Polizia – Prosegue la campagna di prevenzione della Polizia di Stato, iniziata la scorsa estate per sensibilizzare i cittadini e soprattutto le fasce più deboli in merito alle buone prassi da adottare per prevenire i furti in abitazione e le truffe.

Nel corso dell’incontro – che si è tenuto presso la parrocchia di San Matteo nel Comune di Cannara – il personale specializzato della Polizia di Stato del Commissariato di Assisi ha fornito alcuni consigli utili su come difendersi da tali reati. Presenti anche il Sindaco di Cannara, Fabrizio Gareggia e il Parroco Padre Gabriel.

Gli operatori hanno anche condiviso con i cittadini presenti delle informazioni in merito alle tecniche maggiormente utilizzate per raggirare le vittime, prendendo come esempio concreto alcuni fatti realmente accaduti. Infatti, per arginare questi fenomeni illeciti, risulta fondamentale conoscere le modalità di azione in modo da poter adottare tutti gli accorgimenti necessari per potersi difendere al meglio.

Tra i consigli utili, anche quello di non fidarsi di chi, con una telefonata, rappresenta il coinvolgimento di parenti o amici in incidenti stradali e conseguenti richieste di denaro a titolo di risarcimento dei danni. Queste, infatti, sono le tecniche più comuni, utilizzate da abili persone che, approfittando dello stato di confusione e preoccupazione delle vittime, riescono a farsi accreditare centinaia di euro nei loro conti.

Numerosi sono stati i cittadini che, incuriositi, hanno preso parte all’iniziativa, chiedendo informazioni e consigli pratici ai poliziotti per difendersi al meglio.

Molteplici sono state, inoltre, le testimonianze raccontate dai presenti che hanno apprezzato l’iniziativa della Questura di Perugia, riponendo grande fiducia nell’azione della Polizia di Stato che ogni giorno lavora al servizio della cittadinanza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*