Centro Sinistra Cannara, condivisione del progetto politico amministrativo

Centro Sinistra Cannara, condivisione del progetto politico amministrativo
Comune di Cannara

Centro Sinistra Cannara, condivisione del progetto politico amministrativo

Le forze del centro sinistra attualmente presenti sul territorio: SiAmo Cannara e La Nostra Cannara in Consiglio Comunale, Partito Democratico e Articolo 1 nei corpi politici locali, insieme ad alcuni esponenti della società civile, hanno sottoscritto un documento in cui, dopo aver sottolineato le tante criticità socio-economiche che gravano su Cannara, hanno sancito la necessità di lavorare tutti insieme per creare una alleanza rivolta al vasto ambiente democratico cannarese, e non solo.


Fonte Ufficio Stampa
SiAmo Cannara


Tale alleanza prevede la presenza di riformisti, progressisti, democratici, il miglior civismo attivo sul territorio e quindi tutti coloro che vogliono contribuire ad immaginare un diverso disegno di sviluppo locale. Questo deve avere come priorità la questione del lavoro e la ricucitura della coesione sociale, creando così una concreta alternativa di governo in vista delle prossime amministrative.

C’è la necessità di un nuovo progetto di sviluppo che sia in grado di coinvolgere l’intera comunità cannarese e che sappia ascoltarne i bisogni reali per fronteggiare insieme il rischio di marginalizzazione sociale ed economica che può affacciarsi all’orizzonte.

E’ opportuno comporre una classe dirigente competente, credibile e dinamica che sia in grado di tradurre le istanze del territorio in un disegno condiviso e in un’azione amministrativa seria ed efficace.

Nei prossimi mesi verrà pertanto avviata una fase di ascolto, con una serie di incontri rivolta alla cittadinanza, alle realtà associative ed ai corpi sociali intermedi, per individuare le principali tematiche su cui avviare una nuova fase di elaborazione politica e programmatica.

L’auspicio dei firmatari di questa iniziativa, è che questo sia soltanto un nucleo di partenza e che nelle prossime settimane si avvicinino e collaborino fattivamente altre forze politiche o singoli cittadini, che non riconoscendosi nell’attuale modo di amministrare, vogliano collaborare ad una proposta amministrativa, forte, condivisa, competente e democraticamente partecipata per la prossima legislatura 2023-2028.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*