Guardare, don Sergio Andreoli

Sabato fra l’Ottava di Pasqua: “O Padre, […] guarda i tuoi figli di elezione […]”.
Sappi che la Santissima Trinità non ti perde mai di vista, ma vuole che tu invochi il suo sguardo d’amore.
Di consolazione.
Di rimprovero, quando non ti comporti bene.
Di incoraggiamento, quando ti senti un po’ smarrito.
Coraggio!
Accetta lo sguardo divino, con gratitudine.
Invocalo anche per i tuoi familiari.
I tuoi parenti.
I tuoi amici.
Per tutti.
Essi, come te, sono “figli di elezione”.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
24 ⁄ 12 =