Cannara, grande orgoglio per la visita del City Manager di Walla Walla

Dopo la firma del Patto di Gemellaggio, il Progetto Sister Cities procede con lo scambio culturale tra i giovani

 
Chiama o scrivi in redazione


Cannara, grande orgoglio per la visita del City Manager di Walla Walla.  In nome del prezioso frutto della terra cannarese, la Cipolla,  lo scorso Dicembre è stato siglato il Patto di Gemellaggio tra Cannara e Walla Walla, cittadina situata nello Stato di Washington, considerata la capitale statunitense della Cipolla dolce, famosa a livello internazionale anche per la produzione di vini. Il legame gemellare, fortemente promosso dall’Umbra Group e dal suo A.D. Antonio Baldaccini e mirato all’attivazione di scambi culturali e commerciali tra i due centri, procede proficuamente.

Nei giorni scorsi, infatti, Cannara ha avuto l’onore di ospitare Nabiel Shawa, City Manager di Walla Walla, che ha potuto immergersi nell’universo di sapori e tradizioni legato alla Festa della Cipolla e fare un tour alla scoperta del territorio, delle  produzioni agricole,  delle bellezze storico-artistiche, delle eccellenze eno-gastronomiche e dell’arte tutta italiana dell’accoglienza. ‘La visita – afferma l’Assessore al Turismo e all’Agricoltura, Federico Bibi – è stata occasione costruttiva per gettare le basi del progetto di interscambio culturale tra i giovani dei due centri che già a partire dall’estate 2017 potrà essere concretamente avviato. A breve, ne verranno rese note le modalità organizzative’.

‘Il Gemellaggio con Walla Walla – aggiunge il Sindaco, Fabrizio Gareggia – è di grande prestigio per il nostro paese che ha urgenza di aprirsi al mondo, di comunicare finalmente all’esterno tutte le potenzialità finora rimaste inespresse cogliendo le opportunità che solo un’attenta cura dei rapporti esterni può creare. L’accordo raggiunto sullo scambio culturale ne è un segno concreto. Aver ospitato il rappresentante della nostra Sister City è per noi motivo di grande orgoglio’.

La visita del City Manager, durata diversi giorni, si è conclusa con un informale scambio di doni avvenuto presso il Museo Città di Cannara, nella sala del Mosaico. ‘Non è un caso – continua il Sindaco – che lo scambio dei doni si sia svolto qui, di fronte allo stupendo mosaico di età romana che segna la storia antica di Cannara a conclusione di un Tour che ha svelato il nostro prezioso bagaglio storico, culturale e di tradizioni enogastronomiche,  unitamente al profondo legame francescano custodito in Piandarca e presso il Sacro Tugurio: abbiamo ammirato il nostro passato per guardare al futuro,  contenti di farlo con persone di grande garbo, competenza e amore per il nostro territorio’.

‘Conoscere da vicino questa cittadina – conclude Nabiel Shawa – è stata un’esperienza di notevole valore anche in virtù del fatto che in Walla Walla vi è una nutrita comunità di italiani impegnata nello studio della cultura e della lingua italiana. La notizia del Gemellaggio sta circolando anche oltreoceano ove si sta sviluppando entusiasmo per questa sinergia che di sicuro porterà risultati per i rispettivi territori. Auspico di poter esportare con successo il Know How alla base della Festa locale. Un ringraziamento speciale all’Amministrazione Comunale, al Sindaco e alla comunità cannarese per la generosa ospitalità e la lungimiranza del loro sguardo rivolto verso il futuro’.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*