Lillocci e Sensi (Lega Spello) Istituire incontri mirati con le attività produttive

 
Chiama o scrivi in redazione


Lillocci e Sensi (Lega Spello) Istituire incontri mirati con le attività produttive

Lillocci e Sensi (Lega Spello) Istituire incontri mirati con le attività produttive

Spello: Lillocci e Sensi (Lega Spello): “Istituire incontri mirati con le attività produttive per accogliere le loro problematiche e farsi promotori di progetti da inserire nel Recovery Plan

© Protetto da Copyright DMCA

A chiederlo i consiglieri del Gruppo Lega Paolo Lillocci e Lorenzo Sensi che hanno presentato una mozione per sollecitare l’amministrazione comunale a valutare e condividere insieme i vari progetti territoriali da inserire nel Recovery plan partendo dalla costituzione di un tavolo di lavoro costituito da tutte le forze politiche.

Per la nostra comunità – spiegano i consiglieri della Lega – si tratta di una occasione unica, da non farsi sfuggire, in quanto un piano che mette al centro lavoro ed infrastrutture permetterà di uscire da un momento di difficoltà socioeconomica sempre più negativo dove si registrano crisi occupazionale, denatalità e spopolamento.

E’ necessario quindi in questa fase costruire una unità politica e la massima condivisione tra Governo cittadino e minoranze sulla scelta dei progetti ed interventi che verranno individuati, dando così un segno di maturità istituzionale nei confronti di tutta la cittadinanza e di condivisione su scelte che avranno un impatto nel nostro territorio nei prossimi decenni”. Il Piano prevede infatti dei progetti consistenti ad interesse nazionale, ma viene dato largo spazio anche ad azioni che dovranno essere sviluppate a livello locale con la predisposizione di progetti trasversali alle sei principali missioni su cui si basa il Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Da un’analisi del PNRR – si legge nella mozione – il nostro territorio potrebbe beneficiare di tali risorse finanziarie a fronte di progetti evidenziando le seguenti linee: turismo e cultura 4.0 attraverso interventi a favore di siti minori; aree rurali e periferie; piano ciclovie; efficienza energetica dell’edilizia pubblica; rigenerazione urbana; sport e periferie; coesione territoriale attraverso interventi a favore delle aree interne e delle aree dei terremoti; salute attraverso la diffusione della medicina territoriale e di prossimità”.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*