Spello, piano triennale opere pubbliche, città proiettata al futuro

56 elaborati si contendono il premio di poesia “Giuseppe Carpanacci”

(spellooggi.it) SPELLO – Una città proiettata al futuro con infrastrutture, mobilità e viabilità nuove, ma continuando l’opera di recupero del patrimonio monumentale ed edilizio. Il consiglio comunale ha infatti approvato il programma triennale delle opere pubbliche, che cambieranno il volto di Spello nei prossimi anni.

“Il costante lavoro svolto dagli uffici competenti – spiega l’assessore ai lavori pubblici Moreno Landrini – la capacità di programmazione e presentazione di progetti credibili e cantierabili, hanno permesso di raggiungere l’obiettivo straordinario di aggiudicazione di molteplici finanziamenti, ma purtroppo a causa dei vincoli del Patto di stabilità, non è possibile dare corso alla contrattualizzazione di tutte le opere finanziate. L’impegno dell’amministrazione comunale è comunque di completare i lavori già iniziare nel territorio, ma anche avviare grandi opere e progetti” .

La grande novità del Piano delle opere pubbliche è il nuovo percorso meccanizzato e pedonale di collegamento tra via della Liberazione e piazza della Repubblica (1° stralcio). E’ notizia dei giorni scorsi che il Comune di Spello si è aggiudicato un ulteriore finanziamento da parte della Regione Umbria per la realizzazione del 2° stralcio che prevede l’arrivo del percorso in piazza della Repubblica. “Il progetto di mobilità – spiega l’assessore Landrini – potrà essere completato con l’ambizioso progetto del Puc 3 al quale il Comune di spello partecipa in forma associata con Assisi, Nocera Umbra e Valtopina.

Viene riconfermata l’attenzione posta al tema della viabilità e della sicurezza stradale, tramite la prosecuzione del piano manutentivo dell’articolata rete viaria. Il Piano prevede inoltre il proseguiranno dei lavori del Pir centro storico e le nuove strutture per il recupero e la valorizzazione della villa romana di Sant’Anna (i cui lavori inizieranno nei primi giorni del prossimo anno) e il completamento della viabilità della strada Paciana e della zona di Acquatino-Cà Rapillo.

Previsto inoltre l’intervento di messa in sicurezza e consolidamento della torre San Severino in via Cappuccini e una nuova struttura polivalente a Capitan Loreto (1° stralcio) mentre sono in fase di completamento i lavori di restauro delle Torri di Properzio e Porta Venere che potranno essere riconsegnate alla città e ai turisti nei primi mesi del 2014. Parallelamente a queste opere previste dal Piano, nel territorio sono in corso importanti lavori finanziati da altri enti, quali il Consorzio di bonifica umbra e la Vus, per la messa in sicurezza del territorio e per la realizzazione di nuovi tratti di fognatura e di acquedotto.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
26 − 16 =