Spello, Gino Bartali, due giorni dedicati al campione di ciclismo

Spello, Gino Bartali, due giorni dedicati al campione di ciclismo

Spello, Gino Bartali, due giorni dedicati al campione di ciclismo SPELLO – Gino Bartali è cittadino onorario postumo di Israele. L’onorificenza è stata consegnata da Avner Shalev, presidente dello Yad Vashem, il mausoleo dell Shoah di Gerusalemme, a Gioia Bartali, nipote di “Ginettaccio”, il 2 maggio, due giorni prima della partenza del Giro d’Italia da Gerusalemme stessa. Bartali è stato già dichiarato Giusto tra le nazioni nel 2013 per aver contribuito alla salvezza di 800 ebrei durante l’occupazione nazista in Italia.

Una storia, questa di Bartali, raccontata da Paolo Reineri nel libro edito dall’Ave A colpi di pedale. La straordinaria storia di Gino Bartali.
Per ricordare al meglio Gino Bartali, Azione cattolica e Centro sportivo italiano hanno organizzato insieme un evento di riflessione e sport a Spello il 12 e 13 maggio, in occasione del passaggio del Giro d’Italia dalla regione.

Il 12 maggio a Spello alle ore 17, presso casa San Girolamo ­– l’ex convento francescano dove dimorò fratel Carlo Carretto e ora divenuto il polmone spirituale dell’Azione cattolica italiana –, si terrà la presentazione del libro A colpi di pedale. Il pomeriggio si concluderà con la celebrazione della messa alle ore 19.

La domenica mattina del 13 maggio è prevista, invece, un’escursione in mountain bike, aperta a tutti quelli che hanno dimestichezza con i percorsi su strade e sentieri sterrati e con un’adeguata preparazione fisica, che porterà i partecipanti lungo le pendici del Monte Subasio e fino al convento di San Girolamo.

Per Gigi Borgiani, tra gli organizzatori dell’evento, «il binomio Bartali-Azione cattolica non poteva non essere ripreso in occasione di questo Giro d’Italia che parte da Israele, passa anche da Spello, per sottolineare l’umanità di un personaggio che ha trionfato sulle strade impolverate, testimoniato la giustizia, salvato vite umane e fatto della vita un salita meravigliosa. Sintesi tra fede e vita come continua a insegnare l’Ac che da alcuni anni ha un suo centro di spiritualità e formazione a Spello, presso il complesso San Girolamo.

Non poteva presentarsi occasione migliore per ricordare un campione. Come non ricordare che nel 1937 Bartali mise in palio la bici del Giro tra i piccoli lettori de Il Vittorioso? La storia insegna! Il libro che sarà presentato a Spello nei giorni del Giro, insieme alla pedalata nella campagna spellana, sono un segno per un futuro di pace».

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*