“Racconta il tuo museo 2.0”, doppia tappa a Bevagna e a Cannara

Overview “Esperimenti Organizzativi di un Progetto Artistico”

“I musei come non li avete mai visti”, questo lo slogan ispiratore di “Racconta il tuo museo 2.0”, nato nell’ambito del progetto Be@ctive dell’UPI nazionale , con la Provincia di Perugia soggetto capofila e come partner l’associazione “Civium Lo Stato siamo noi”. Le scuole che entrano nei musei e i ragazzi che nel corso delle diverse tappe dovranno raccontare le loro esperienze museali nella forma multimediale che prediligono.
Ieri (15 maggio) l’ottava tappa del tour di conoscenza del territorio di “Racconta il tuo museo 2.0” ha toccato Bevagna e Cannara. Soddisfatta della buona riuscita dell’evento la presidente dell’Associazione “Civium – Lo Stato siamo noi” Donatella Porzi: “Vorrei sottolineare la bontà della nostra scelta come associazione, nell’aver pensato ad una opportunità di interazione-integrazione tra vari sistemi: in primis la scuola, le istituzioni e il patrimonio culturale di cui disponiamo e di cui vorremmo che i nostri ragazzi possano diventare custodi”.
Da Bevagna a Cannara, è stato un susseguirsi di presentazioni, coreografie, musica dal vivo e di esperienze museali emozionanti.
Al Museo Civico di Bevagna i protagonisti sono stati gli studenti del Liceo “Marconi” di Foligno, coordinati dalla professoressa Annarita Falsacappa. Singolare la presentazione del sito impreziosita, tra l’altro, da un momento musicale che ha visto i ragazzi esibirsi dal vivo, di fronte a tanti turisti, visitatori e curiosi. Presenti all’evento la dirigente del Liceo Paola Sebastiani, il sindaco di Bevagna e Benedetta Ricci, rappresentante dell’Associazione “Civium”. Un evento nell’evento: a chiudere i lavori è stato il pittore australiano Neil Moore, ospite d’eccezione, che ha parlato ai ragazzi dell’importanza della tecnica unita all’idea e dell’influenza dell’arte italiana nelle sue opere.
Grande successo anche a Cannara, al Museo Archelogico, dove la musica è stata messa in scena dagli sudenti del Liceo Scientifico “Principe di Napoli” di Assisi, accompagnati dalla docente Rosita Massucci. Anche qui numerosi sono stati i visitatori-spettatori che hanno seguito la prima parte della presentazione all’esterno del museo, animata da musica rock dal vivo. A seguire le ragazze del Liceo si sono esibite in una danza tradizionale, la tarantella con abiti preparati ad hoc per l’occasione. Il tema della contaminazione delle arti è stato il filo conduttore dell’evento. La presentazione è poi proseguita all’interno del Museo con i diversi “racconti” degli studenti e al Mosaico dove, ancora, le ragazze si sono esibite in altri balli, tra applausi e flash degli spettatori, in un pomeriggio all’insegna della cultura, della musica e del divertimento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*