Fertile, il debutto di Elisa Tonelli è un inno alla vita

 
Chiama o scrivi in redazione


Fertile, il debutto di Elisa Tonelli è un inno alla vita

Fertile, il debutto di Elisa Tonelli è un inno alla vita

da Marco Zuccaccia – Grande successo di pubblico per la prima di Fertile, album di debutto della cantante e musicista folignate Elisa Tonelli che ha presentato il suo primo lavoro discografico a Spello davanti a un Teatro Subasio gremito come non mai. Il titolo dell’album è improntato al femminile, ma in un senso più ampio di vita, di ciclo vitale, di rinascita. Come asserisce la stessa cantante: «Fertile rappresenta una base, un terreno in cui ho piantato i miei semi, come in un piccolo orto».

L’uscita di un nuovo lavoro per gli artisti costituisce sempre un’emozione. Grande è stata quella suscitata dall’uscita di Fertile. Elisa Tonelli, con questo suo disco d’esordio, non si è fatta per niente intimidire dalla complessità che una musica fatta di grande studio e ricerca può comportare. Il disco ha la singolare maturità di trovare un punto di equilibrio tra antica tradizione e innovazione e di aver affondato, nel campo del vocalismo, una sapienza tecnica musicale e interpretativa che risulta originale e coinvolgente in cui la voce è usata alla stregua di uno strumento musicale.

Il disco è stato prodotto dalla stessa musicista e da Gabriele Manzi, pianista nel progetto. In Fertile un solido gruppo di canti è dedicato alla Madonna; si tratta di Cantigas de Santa Maria, che rappresentano una figura femminile forte. L’idea di questo lungo percorso nasce negli anni Novanta e grazie a un lavoro certosino di ricerca e sviluppo di un proprio stile verso un risultato sorprendente e suggestivo, la Tonelli ha trovato nel jazz il mezzo per portare le proprie vocazioni per la musica antica e per i canti popolari in una chiave di lettura fresca e moderna.

L’album d’esordio della Tonelli stupisce per la maturità artistica dei suoi interpreti. La cantante dimostra padronanza e savoir faire anche nel guidare dal vivo una solida band di musicisti composta da Peppe Frana (ud), Gabriele Manzi (pianoforte), Marco Postacchini (flauto, sax), Mosè Chiavoni (clarinetto, clarinetto basso), Ludovico Carmenati (contrabbasso) e Roberto Forlini (batteria), a cui si aggiunge un profondo quanto prezioso apporto di Simone Marcelli quale voce narrante, oltre che musicale con l’organo portativo.

Dotata di una singolare vocalità agrodolce, la Tonelli ha affrontato i testi di musica antica, dando loro nuova linfa su musiche composte da Bruno Tommaso, Domenico Mannelli, Fabrizio Volpi e dalla stessa cantante che hanno fornito un chiaro quadro della sua abilità nel giostrare la difficile materia del passato. Sul fronte degli originali, la vocalist addirittura si spinge oltre, offrendo una sua composizione soffice e suadente quale Il Somaro di Natale, che consacrano il pezzo tra le vere perle del disco.

Lo spettacolo dal vivo “Fertile, il desiderio che spinge la vita” è stato impreziosito dalla collaborazione con Viola Buzzi che ne ha curato la regia e il testo di un racconto che si è andato a mescere – come si trattasse di un dolce calice – con le musiche e il cantato. Simone Marcelli con la sua voce ferma e profonda ha fatto il resto. Ne è nata così una fusione ideale tra il cantato di Elisa Tonelli e il racconto che Marcelli ha interpretato.

Al concerto erano presenti anche autorità locali che hanno dato un proprio omaggio all’artista ringraziandola di aver scelto la città di Spello per questo debutto. L’Assessore alla Cultura, Irene Falcinelli, ha fatto leva sul messaggio insito in Fertile di «donne che con gli uomini possono dare – in maniera metaforica – vita ai semi» a cui ha aggiunto un augurio a tutti i giovani artisti, quello di «essere sé stessi quando si hanno dei valori da portare avanti». Il Sindaco della città di Spello, Moreno Landrini, ha chiesto un minuto di raccoglimento per i recenti tragici fatti avvenuti a Parigi, per i luoghi di vita e socialità colpiti, con una frase presente in Fertile affinché il messaggio di positività e speranza prevalga in ogni occasione: «spinga la vita qualunque cosa accada».

Fertile

[FAG id=5876]

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*