Edilizia residenziale pubblica, il Consiglio comunale approva il regolamento per l’assegnazione degli alloggi

Edilizia residenziale pubblica, il Consiglio comunale approva il regolamento per l’assegnazione degli alloggi

Edilizia residenziale pubblica, il Consiglio comunale approva il regolamento per l’assegnazione degli alloggi

Approvato il regolamento comunale per la disciplina delle procedure relative all’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica:  nell’ultima seduta il Consiglio comunale ha formalizzato la revisione di alcune disposizioni resesi necessarie a seguito della Legge Regionale 18 novembre 2021 n.15 che ha introdotto importanti modifiche e integrazioni in merito ai requisiti dei beneficiari.

Nel dettaglio, il regolamento ratificato disciplina il procedimento per la formazione della graduatoria e per l’assegnazione degli alloggi, l’assegnazione per situazioni di emergenza abitativa, la mobilità e l’attività di controllo.

Il tutto nel rispetto del Regolamento Regionale n.5/2022 che ha stabilito requisiti soggettivi e oggettivi per gli aspiranti assegnatari, validi per tutto il territorio regionale, tra cui la capacità economica valutata sulla base dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) riferita al dato complessivo del nucleo familiare che non deve essere superiore 12 mila euro.

Per la parte di competenza del Comune, le scelte operate nel regolamento si sono soffermate in particolare sui punteggi premiali per gli aspiranti beneficiari che si trovano in particolari situazioni di difficoltà socio economica – commenta l’assessore ai lavori pubblici Enzo Napoleoni –; sono stati presi in considerazione i nuclei familiari composti esclusivamente da una persona rimasta sola, nuclei costituiti solo da donne con o senza figli già inserite nel programma Centri Anti Violenza, famiglie con un unico percettore di reddito”.  Si ricorda che il Comune – ai sensi dell’art. 30 della Legge Regionale 23/2003 e ss.mm..ii.- assegna gli alloggi di ERS pubblica mediante bando pubblico di concorso indetto di norma biennalmente entro il 30 settembre; la prossima pubblicazione sarà effettuata non appena sarà disponibile il modello di domanda approvato dalla Regione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*