L’Archivio storico diocesano di Foligno, don Sergio Andreoli

 
Chiama o scrivi in redazione


Ho avuto modo di accennare, parlando della Diocesi di Foligno, ad una realtà culturale di notevole spessore, l’Archivio Storico Diocesano, che, con quello Capitolare, custodisce   le memorie della nostra Chiesa locale.

In questa sede  vorrei, in modo dettagliato,  informare i lettori   su alcuni  documenti,  che vi si conservano e che il pubblico può consultare, per approfondire la conoscenza delle   diverse realtà ed esperienze religiose folignati,  a partire dalla secolo XVI.

Il primo   è la Visita Apostolica svolta a dal Vescovo  Pietro Camaiani nel 1573; redatta in lingua latina, fotografa la situazione di tutte   le nostre  realtà ecclesiali.

L’altra Visita apostolica  conservata in Archivio,  è quella  di Giuseppe Vai, svoltasi nel  1764.

Ci sono, poi, le Visite Pastorali, a partire da quella  di Marco Antonio Bizzoni, Vescovo di Foligno dal 1586 al 1606, per passare a quelle di Porfirio Caetani, Cristoforo Caetani, Antonio Montecatini, Marco Antonio Vincentini, Giovanni Battista Pallotta e Giulio Troili, per il XVII secolo.

Al secolo successivo appartengono, invece, le Visite dello stesso  Giulio Troli, Dondazio Alessio Malvicini Fontana, Giosafat Battistellli, Francesco Alberici, Mario Antonio Maffei, Gaetano Ginanni e Filippo Trenta.

Nel 1800 svolsero la loro attività episcopale e quindi visitarono  il territorio folignate, Marcantonio Moscardini, Stanislao  Lucchesi, Nicola Belletti, Nicola Grispigni, Vincenzo Serarcangeli.

Al 1900 appartengono i documenti relativi alle Visite Pastorali di Carlo Bertuzzi, Giorgio Gusmini e  Stefano Corbini.

Quelli delle Visite Pastorali dei Vescovi  Siro Silvestri e Giovanni Benedetti, pur depositati in Archivio, non sono ancora consultabili.

Fanno parte dell’Archivio Storico anche gli atti delle Visite del Vescovo Monsignor Arduino Bertoldo.

Oltre  alle Visite Pastorali, l’Archivio conserva  gli atti dei Sinodi diocesani, da quello  del 1590 di Marcantonio Bizzoni a quello  di Giovanni Benedetti del  1990-91.

Purtroppo mancano  i documenti relativi ai Sinodi del 1418, 1439, 1547, 1548, 1549, 1550 e 1571: il primo  e il secondo, comunque, sono reperibili all’Archivio di Stato di Foligno, mentre l’ultimo si trova presso la Biblioteca “Lodovico Jacobilli” e gli altri sono   presenti nella Biblioteca Comunale “Dante Alighieri” di Foligno.

Un altro  genere di documenti, di grande valore storico, sono  gli Inventari dei beni degli enti ecclesiastici; nell’Archivio  i  più antichi sono  i tre  del 1600.

Un’ultima nota, relativa a una espressione della vita religiosa molto viva nel passato, vale a dire le Confraternite.

Sono 29,  quelle  di cui si  conservano raccolte di documenti; fra le altre,  la Confraternita dei Preti e la Confraternita dell’Oratorio del Buon Gesù,  tuttora  presenti ed operanti a Foligno.

(Da: Sergio Andreoli, Sant’Angela da Foligno.Una “grande” mistica, Edizioni Sant’Antonio, Saarbrücken 2014).

donsergiose@gmail.com

Eventi in Umbria

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*