PASTA JULIA DI SPELLO, FATTORE LAVORO, APPELLO DELLA CGIL AL GIUDICE

Licenziamento collettivo alla In Food srl di Spello
Licenziamento collettivo alla In Food srl di Spello

PASTA JULIADomani il Giudice del tribunale di Perugia Dott.ssa De Martino deciderà sul futuro della cessione del ramo d’azienda del Pastificio Julia di Spello. Siamo convinti che deciderà con equilibrio e saggezza. Riteniamo in questo quadro comunque utile sottolineare che nel Pastificio Julia srl di Spello con 50 dipendenti è necessario valorizzare soprattutto la prosecuzione dell’attività produttiva. Come CGIL intendiamo sottolineare la nostra contrarietà alla asseverazione del piano che preveda un taglio occupazionale consistente, così come sarebbe fuorviante prestare il fianco, anche al di là delle volontà esplicite, a chi finge di essere interessato alla prosecuzione dell’attività produttiva.

 

Nel rispetto delle legalità e delle procedure auspichiamo che si realizzino tutte le condizioni per salvaguardare il lavoro di tutti i dipendenti e la prosecuzione della produzione. Al contempo, su un altro piano, Gepafin e la Regione dell’Umbria devono in tempi rapidi convocare una riunione, per contribuire a sbrogliare una matassa che rischia di soffocare l’essenza dell’attività produttiva: che si chiama il lavoro. Su queste basi si può aprire un percorso importante che metta in sicurezza la produzione, il lavoro, e sostanzialmente il futuro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*