Presentata la stagione del Teatro Subasio di Spello

 
Chiama o scrivi in redazione


Riparte La bella stagione 2014-2015, stagione di teatro contemporaneo del Teatro Subasio di Spello curata da Fontemaggiore Teatro Stabile di Innovazione con l’importante sostegno del Comune di Spello, della Regione Umbria e del Ministero per i beni e le attività culturali.

Punta di diamante di una gestione impegnata per far vivere questo teatro quasi tutti i giorni dell’anno (qui organizziamo la rassegna di teatro ragazzi per le scuole e per le famiglie, tre laboratori teatrali molto partecipati, ospitiamo le compagnie per periodi di prova, organizziamo incontri con gli artisti e piccole conferenze), La bella stagione si contraddistingue da sempre per la capacità di cogliere quanto di più interessante si muove sulla scena del nuovo teatro italiano, ospitando sia giovani compagnie che artisti di lungo corso.

Il programma 2014-2015 non fa eccezione: otto spettacoli che spaziano tra temi e linguaggi diversi, capaci di parlare ad un pubblico trasversale per gusti ed età. Quest’anno è possibile abbonarsi a 8 spettacoli o a 4 spettacoli a scelta.

In apertura venerdì 28 novembre lo spettacolo Be normal! del Teatro Sotterraneo, compagnia tra le più popolari del giovane teatro di ricerca italiano capace di spiazzare e divertire lo spettatore con un linguaggio ironico, tagliente e mai banale.
Come sempre vogliamo dare spazio anche alle più giovani e interessanti compagnie umbre: il 12 dicembre va in scena un lavoro sulla bellezza, Finding beauty de La Società dello spettacolo; ancora un’artista umbra, Giulia Zeetti, fa parte di Stava la madre della compagnia Beat 72 in scena il 10 gennaio: a partire dallo Stabat Mater di Jacopone da Todi, nasce questo spettacolo tragicomico arricchito dalle canzoni di Ambrogio Sparagna cantate dal vivo.

Nel piccolo Teatro Subasio c’è spazio anche per i grandi classici: il 30 gennaio ospitiamo L’avaro prodotto dalla compagnia Le nuvole e dal Mercadante Teatro Stabile di Napoli all’interno di un importante progetto che prevede l’adattamento di classici del teatro per un pubblico giovane.
Il 21 febbraio è la volta di Sinnavissi, nuovo spettacolo della compagnia siciliana M’arte, già ospitata con successo in passate stagioni del Teatro Subasio. Con l’intensità propria degli artisti del sud, lo spettacolo affronta con decisa verve comica e stile grottesco il peccato capitale principe del nostro tempo: l’accidia.

Il 13 marzo godremo della performance di Leonardo Capuano, eccezionale attore di grande intensità ed esperienza in Sa vida mia perdia po nudda. Liberamente tratto da Delitto e castigo di Dostoevskij, Capuano ne interpreta il protagonista Raskòlnikov chiuso nella palestra del carcere: un’ora di allenamento, un’ora di delirio in cui riaffiorano i luoghi e le persone della sua storia.

Emozionante e sorprendente Zigulì del Teatro di Lina in scena il 21 marzo: diario di un’esperienza estrema di paternità, racconta il rapporto denso e accidentato fra un padre e un figlio autistico. Per finire, il 25 aprile Jacob Olesen veste i panni di Primo Levi in Primo, facendo vivere sulla scena l’intensità e la leggerezza della parola di Se questo è un uomo.

Al Teatro Subasio la stagione è anche un’occasione di incontro e convivialità tra il pubblico e gli artisti: come da tradizione, tutti gli spettacoli saranno preceduti da un aperitivo offerto da alcuni bar e ristoranti di Spello.

Fontemaggiore cura con passione e professionalità l’attività del Teatro di Spello da ben tredici anni. Il riconoscimento che va alla nuova Amministrazione Comunale è di aver continuato a credere nell’importanza di questo progetto culturale rivolto ai propri cittadini e non solo, sostenendolo economicamente oltreché idealmente.

Dichiara il Sindaco, Moreno Landrini: La Bella Stagione, che offre alla città occasioni culturali d’incontro di qualità, contribuisce a rafforzare il ruolo del nostro Teatro Subasio come luogo di spettacolo e centro vivo e pulsante di produzione artistica della splendida Via Giulia. Nell’ambito di una programmazione culturale più ampia finalizzata a valorizzare e promuovere tutte le risorse del territorio, continueremo a sostenere queste iniziative affinché il teatro rappresenti sempre di più per la nostra comunità un centro propulsivo di idee, relazioni ed esperienze.

Anche l’Assessore alla Cultura Irene Falcinelli sottolinea il valore dell’attività svolta invitando i cittadini a partecipare: “La Bella stagione è una rassegna speciale. Otto appuntamenti presentano un teatro contemporaneo rivolto alle grandi opere del passato rivisitate con interpretazioni inedite che, con sguardo ironico e addirittura comico, parlano anche ai giovani. La proposta del Teatro Subasio è un’offerta culturale alla città e al territorio con lo scopo di rendere la nostra vita più ricca e completa, sin dall’infanzia. Ovvio è quindi l’invito a partecipare perché il teatro è sempre un’esperienza unica e indimenticabile; ed è per questo che avremo possibilità di educarci con proposte di laboratorio per i giovani e gli adulti di Spello e con percorsi e spettacoli anche per alunne/i del nostro Istituto comprensivo G.Ferraris”.

Per informazioni su La bella Stagione visitare il sito www.fontemaggiore.it
Fontemaggiore tel. 017 5286651 – 075 5289555, Teatro Subasio tel. 0742 301689

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*