Avrebbe truffato un commerciante, denunciato dai carabinieri

 
Chiama o scrivi in redazione


Avrebbe truffato un commerciante, denunciato dai carabinieri

A finire nei guai stavolta è un giovane promotore di origini toscane, che operava nell’assisano per vendere nuovi contratti nel settore della telefonia. Secondo la ricostruzione dei Carabinieri della Stazione di Cannara, il denunciato avrebbe raggirato un commerciante assisano, proprietario di un negozio di articoli religiosi, convincendolo a sottoscrivere un contratto telefonico apparentemente vantaggioso, ma di fatto molto più costoso.


Fonte: Comando Provinciale Carabinieri di Perugia


La sorpresa, infatti, è arrivata qualche settimana dopo quando il commerciante si è accorto che gli importi delle bollette erano quadruplicati rispetto a quanto accordato; contattata l’azienda, gli sono state riferite clausole e caratteristiche completamente diverse da quelle proposte dal giovane promotore.

L’uomo non si è dato per vinto e ha richiesto che gli venisse inviata una copia del contratto, scoprendo così che le firme erano state verosimilmente falsificate. Ha quindi deciso di denunciare il fatto ai Carabinieri di Cannara, che dopo tre mesi di indagini sono riusciti a ricostruire interamente la vicenda e ad identificare il presunto promotore “infedele”, che è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per l’ipotesi di reato di truffa aggravata. Per la stessa vicenda, è stata anche avanzata nei suoi confronti richiesta di emissione di foglio di via obbligatorio dal comune di Assisi.

I Carabinieri invitano a prestare la massima attenzione al fenomeno degli incaricati che si presentano nelle abitazioni con le scuse più disparate. In caso di dubbi, chiamate un familiare o un vicino, ed evitate di far entrare in casa persone sconosciute. Nell’accertata presenza di truffatori o finti incaricati non si deve esitare, con tutte le cautele e la prudenza del caso, a contattare le forze dell’ordine.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*