Festival del lavoro Spello, ex ministro del lavoro Treu alla inaugurazione

Con bandiere e vessilli storici hanno partecipato i partigiani reduci di Spello

 
Chiama o scrivi in redazione


Festival del lavoro Spello, ex ministro del lavoro Treu alla inaugurazione

Festival del lavoro Spello, ex ministro del lavoro Treu alla inaugurazione – da Antonio Luna 14 struggenti gigantografie, di 1,5 m x 1m, dedicate alla campagna d’Italia delle truppe inglesi, durante l’ultimo conflitto mondiale, desunte dall’Imperial War Museum di Londra. Accanto a circa 150 immagini riguardanti la ricostruzione di Alfonsine, città gemellata con Spello, dopo le distruzioni della guerra e i primi anni politici in Umbria dell’Italia repubblicana. E’ questa la mostra voluta dal PD di Spello, in collaborazione con il comune di Alfonsine e i Circoli fotografici Hispellum e Vincenzo Monti, per celebrare il 70° anniversario del referendum repubblicano e i valori democratici della guerra partigiana e della Liberazione nazi-fascista.

Con la mostra, DAL MUSEO DELLA BATTAGLIA DEL SENIO DI ALFONSINE, “IMMAGINAR MEMORIA”, allestita all’interno del Centro polivalente Ca’ Rapillo, il PD dell’Umbria ha inaugurato a Spello, il 3° Festival Regionale per il lavoro che si inserisce nell’ambito della locale 46° Festa dell’Unità. La mostra è stata aperta dal segretario del PD di Spello Antonio Luna, che ha commemorato l’ex sindaco di Gino Bagliani, protagonista di mezzo secolo di feste dell’unità e ha segnalato l’importanza della memoria storica e delle radici culturali e politiche per guardare con maggior fiducia al futuro.

Sono intervenuti la Dott.ssa Mari Franceschini Bonci dell’ANPI regionale che ha ricordato il valore di un’appartenenza, il sindaco di Spello Moreno Landrini e il Sindaco di Alfonsine Mauro Venturi hanno ripercorso il rapporto di gemellaggio nato nel 1974 per il sacrificio di 3 Spellani appartenenti alla difesione Cremona corsi nel 1945 a liberare l’Italia e morti proprio ad Alfonsine. La Direttrice del Museo della Battaglia del Senio Antonietta Di Carluccio ha raccontato il valore civile e storico del Museo della Battaglia del senio di Alfonsine dove si raccontano i cruenti fatti della Linea gotica e dell’ultima terribile battaglia tra Nazisti e Alleati, prima della definitiva liberazione italiana.

Con bandiere e vessilli storici hanno partecipato i partigiani reduci di Spello e l’Associazione Mutilati e Invalidi di guerra.

Il Convegno inaugurale “QUALE LAVORO?” ha poi visto grande protagonista del Festival regionale dedicato al Lavoro l’ex ministro Tiziano Treu, l’innovatore delle politiche occupazionali italiane con il noto pacchetto di misure battezzato dal governo Dini, 20 anni fa, nel 1997. La coordinatrice del Festival Serena Santagata, responsabile del Dipartimento Lavoro del PD Umbria, ha chiamato ad intervenire il Responsabile dell’osservatorio regionale sul mercato del lavoro Paolo Sereni che ha tracciato i dati di una sensibile ripresa del mercato occupazionale.

Hanno chiuso la serata i segretari del PD Emilia Romagna Paolo Calvano e Umbria Giacomo Leonelli, padrone di casa, che hanno illustrato la seconda fase del jaobs act legato alle politiche attive del lavoro avviato anche in Umbria con una serie di misure di politiche attive del lavoro che prenderanno il via, nei Centri per l’Impiego regionali, il prossimo 5 settembre con il pacchetto giovani e il pacchetto adulti.

Il Festival regionale per il Lavoro riprende oggi a Spello alle ore 18.00 in piazza Kennedy con l’intervista al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi.

 

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*