Delocalizzazione Fonderie Tacconi, il sindaco Fabrizio Gareggia replica a Stefania Proietti

Arresti Umbria, sindaco Gareggia, indagare su nomina presidente Istituti Riuniti

Delocalizzazione Fonderie Tacconi, il sindaco Fabrizio Gareggia replica a Stefania Proietti

“A differenza di quanto sostiene la Proietti io ho un’ottima memoria – afferma Fabrizio Gareggia -. In particolare ricordo che l’insediamento della Silam a Cannara prevedeva esclusivamente la realizzazione di lavorazioni non inquinanti di finitura e un centro di ricerca e sviluppo. Mai si è parlato di trasferire la fonderia.

Ciò premesso non vedo quale sia il problema: se la fonderia Tacconi mette a repentaglio la salute dei cittadini lei, in qualità di autorità sanitaria, deve adottare un’apposita ordinanza che ne imponga la chiusura. Se, invece, l’azienda opera nel rispetto delle norme e delle autorizzazioni (anche queste rilasciate dal Comune presieduto dalla Proietti) non vedo il motivo per cui l’attività debba essere delocalizzata.

In ogni caso non può essere il sindaco di Cannara a risolvere i suoi problemi: impari a dire la verità ai suoi cittadini e a comportarsi di conseguenza. Indossare il Tricolore non significa presenziare ad eventi e tagliare nastri. Essere un sindaco significa fare delle scelte ed assumersi delle responsabilità”.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*