Spello Splendens, apertura d’eccezione con Micrologus in concerto

 
Chiama o scrivi in redazione


Spello Splendens, apertura d’eccezione con Micrologus in concerto
Nella Chiesa di Santa Maria Maggiore domenica 27 dicembre alle ore 18

Un concerto unico che unisce la professionalità storica di Micrologus con quella di nuove giovani forze musicali: apertura d’eccezione per Spello splendens. Gli antichi suoni del Natale, il Festival di musica del Natale, medievale e tradizione che domenica 27 dicembre nello scenario della Chiesa di Santa Maria Maggiore vedrà l’esibizione di uno dei più importanti gruppi musicali, a livello internazionale, per lo studio e l’interpretazione della musica medievale. Alle ore 18 Micrologus presenterà “Como dues fez vynno d’agua”.

Pellegrini e miracoli nelle “Cantigas de Santa Maria” di Alfonso X (Spagna, XIII sec.), uno spettacolo con una selezione dalle Cantigas de Santa Maria in lingua galiziano-portoghese dedicate al tema del pellegrinaggio medievale.

Arte medievale

Si tratta di una vivida testimonianza dell’arte medievale della storia cantata e raccontata, il cui argomento è la narrazione dei miracoli della Vergine, la lode e la preghiera accanto a versioni strumentali delle monodie spagnole. Si esibiranno Patrizia Bovi (canto, arpa e buccina), Goffredo degli Esposti (zufolo & tamburo, flauto traverso, cornamusa), Gabriele Russo (viella, ribeca, piffero), Peppe Frana (oud guinterna), Luigi Germini (buccina), Gabriele Miracle (nacchari, riqq, percussioni), Simone Sorini (canto, guinterna), Matteo Nardella (cialamello, cornamusa), Giacomo Silvestri (cialamello), Filippo Calandri (buccina) e Lorenzo Lolli (percussioni). L’ingresso è libero.

Il Festival, promosso dal Centro di Studi Europeo di Musica Medioevale “Adolgo Broegg”, curato dall’Associazione musicale Micrologus in collaborazione con il Comune di Spello, proseguirà con numerosi appuntamenti tutti ad ingresso gratuito fino al 5 gennaio 2016. Per info www.comune.spello.pg.it

Spello Splendens

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*