Perugia: omicidio Spello, marito interrogato giovedi’ prossimo


Scrivi in redazione

casa-miceli-1024x579(spellooggi.it) SPELLO – Giovanni Miceli, l’uomo arrestato a Roma il 3 agosto scorso perche’ accusato di aver ucciso la moglie Olga Dunina verra’ interrogato giovedi’ prossimo dal pubblico ministero Mario Formisano nel carcere perugino di Capanne. La data e’ stata fissata all’indomani della richiesta di interrogatorio presentata dall’avvocato Giacomo Marini. Il legale, dopo aver visitato il suo assistito in carcere a Perugia ha detto che Miceli ”intende rilasciare una piena confessione dei fatti e dara’ agli inquirenti anche un’indicazione su dove trovare l’arma del delitto”.

Secondo quanto riferito dal legale, Miceli sarebbe ” abbattuto e dispiaciuto, terrorizzato per la sua situazione e con grossi problemi di salute”. L’uomo, dopo essersi disfatto del cadavere della moglie buttato in uno scatolone nei pressi della stazione di Spello, era fuggito a Roma. E a questo proposito, il legale sottolinea come la fuga sia stata dettata ”dal panico. Si e’ trovato in una cosa piu’ grande di lui. Non avrebbe mai voluto uccidere la donna”. ”L’ha colpita al culmine di una lite in cui lei lo aveva provocato e umiliato”.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*