Giobbe Covatta apre la stagione del Teatro Subasio di Spello

La stagione prosegue fino ad aprile con altri otto spettacoli

Giobbe Covatta apre la stagione del Teatro Subasio di Spello

Giobbe Covatta apre la stagione del Teatro Subasio di Spello

SPELLO – Apre con Giobbe Covatta la stagione di prosa del Teatro Subasio di Spello curata da Fontemaggiore Centro di Produzione Teatrale. Venerdì 24 novembre alle ore 21.15 il popolare attore comico andrà in scena con “La Divina Commediola”, personale versione della Divina Commedia totalmente dedicata ai diritti dei minori che unisce, come di consueto, comicità e impegno con grande sensibilità.

Covatta afferma di aver reperito in una discarica il manoscritto di una versione “apocrifa” dell’Inferno della Divina Commedia, scritta da tal Ciro Alighieri. Dopo un attento lavoro di ripristino si può finalmente leggere questo lavoro dimenticato, in cui l’idioma utilizzato non è certo derivato dal volgare toscano ma è senz’altro più affine alla poesia napoletana. Il poeta ha poi immaginato l’inferno come luogo di eterna detenzione non per i peccatori, ma per le loro vittime… le vittime sono i bambini ovvero i più deboli, coloro che non hanno ancora cognizione dei loro diritti e non hanno possibilità di difendersi.

La Bella Stagione 17-18 proseguirà con altri otto spettacoli davvero per tutti i gusti: oltre al teatro comico, alla danza e al musical (novità assoluta per il piccolo palcoscenico spellano), non potevano mancare i grandi narratori e alcuni tra i più belli ed emozionanti spettacoli di teatro contemporaneo del panorama italiano. Tra gli appuntamenti in programma segnialiamo “Disincantate”,  musical off-Broadway di successo portato in scena da I performers e Eleonora Beduini (affermata musicista folignate che ha firmato la direzione musicale del lavoro); “Un bès” di Mario Perrotta,

Uno degli spettacoli più premiati e amati degli ultimi anni che racconta la vicenda umana tra genio e follia del grande pittore Antonio Ligabue; il ritorno sul palcoscenico di Spello Ascanio Celestini con “Laika”; lo spettacolo teatrale e musicale dedicato a Edith Piaf con un cast di eccellenti artisti umbri (Ramberto Ciammarughi, Carole Magnini, Claudio Carini e Francesco D’Oronzo) e in chiusura Lella Costa in “Questioni di cuore”, un viaggio attraverso la vita sentimentale e sessuale degli italiani nel corso degli ultimi trent’anni.

E’ aperta la campagna abbonamenti per 9 o 5 spettacoli a scelta ad un prezzo estremamente conveniente. E’ inoltre possibile regalare sia l’abbonamento che i buoni per uno o più spettacoli a scelta.

Per informazioni e prenotazioni contattare Fontemaggiore tel. 075 5286651 – 075 528955

Teatro Subasio tel. 0742 301689  (i giorni di spettacolo dalle ore 18)

Facebook: Teatro Subasio Spello

www.fontemaggiore.it

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*