Consiglio comunale Spello approva l’assestamento di bilancio

Narcisi: “Ulteriori investimenti grazie alla virtuosità dell’Ente”

Consiglio comunale Spello approva l’assestamento di bilancio SPELLO – Il Consiglio comunale nelle seduta del 28 novembre ha approvato l’assestamento di bilancio 2016 -2018 nel rispetto dei termini previsti dall’art 175 del D.Lgs 267/2000 ovvero Testo Unico Enti Locali. In vista della conclusione dell’anno, si tratta di un passaggio importante che permette di effettuare le ricognizioni aggiornate sugli accertamenti delle entrate e sugli impegni di spesa grazie all’apporto dei vari responsabili delle aree funzionali impegnati nel monitoraggio dei propri Piani esecutivi di gestione (PEG).

Conseguentemente agli assestamenti sono stati verificati i cosiddetti “equilibri di bilancio” e i “vincoli di finanza pubblica” che definiscono quello che è ormai conosciuto come “pareggio di bilancio” che ha sostituito il vecchio “patto di stabilità”. “Il Comune di Spello – spiega il vice sindaco e assessore al bilancio Gian Primo Narcisi – presenta aspetti economico-finanziari e organizzativi virtuosi che, malgrado le note e diffuse aridità delle finanze pubbliche in generale e degli Enti Locali in particolare, consentono di mantenere una sana gestione e producono non di rado la capacità di generare nuove risorse da investire sul territorio”.

L’assestamento derivante dalle ultime variazioni di bilancio ha infatti fatto emergere per il corrente anno maggiori entrate correnti per 107 mila euro e maggiori spese correnti per 24 mila euro generando quindi uno sbilancio positivo di parte corrente di 83 mila euro; anche le entrate in conto capitale sono aumentate di 41 mila Euro. “Tali positivi risultati – continua Narcisi – sono in sintesi frutto di azioni di recupero crediti, di maggiori flussi extratributari e di altre partite straordinarie che hanno consentito di impiegare gli ulteriori 124 mila euro complessivi in importanti investimenti sia sulla bitumazione stradale che sulle scuole con particolare riferimento al plesso di Viale Poeta che ospita le scuole materne e il nido. Interventi che si vanno ad aggiungere a un “cantiere” sempre aperto che sta progressivamente e continuamente facendo evolvere la nostra città sul piano infrastrutturale e delle attrattività storico-archeologico-culturali con lo scopo di renderla sempre più funzionale per chi ci vive e sempre più “emozionale” per chi la visita”.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*