Consiglio Comunale, approvato il Bilancio di previsione 2018-2020

E’ stato confermato l’impianto tributario-tariffario del precedente anno e anche l’azzeramento della TASI

Consiglio Comunale, approvato il Bilancio di previsione 2018-2020

SPELLO – Anche quest’anno il Comune di Spello ha approvato il bilancio di previsione triennale entro il termine ordinario del 31 dicembre: il Consiglio comunale nella seduta del 29 dicembre ha deliberato tutti gli atti inerenti il bilancio e la nota di aggiornamento del DUP – Documento Unico di Programmazione. Si tratta di un risultato importante – afferma Gian Primo Narcisi, vice sindaco e assessore al Bilancio – ottenuto con la fattiva collaborazione delle varie aree funzionali e che ci permetterà di iniziare il 2018 da subito in piena e completa operatività.

E’ stato confermato l’impianto tributario-tariffario del precedente anno e anche l’azzeramento della TASI. La virtuosità dell’Ente è confermata dal rispetto dei principali indicatori, dal pareggio di bilancio, da accantonamenti prudenziali superiori ai nuovi vincoli normativi e da un basso indice di indebitamento. Tutto ciò – aggiunge Narcisi – senza penalizzare politiche di attenzione al sociale, alle attività culturali e di sviluppo sul piano degli investimenti in opere pubbliche. Il 2017 è stato un anno di significativi cambiamenti organizzativi nell’Ente che confidiamo consentano di dare valore aggiunto ai servizi resi al cittadino”.

Il vice sindaco precisa che è inoltre ripreso un turnover e un potenziamento dell’organico con l’assunzione di 2 unità e un concorso in atto per collaboratore tecnico specializzato.

“Per il 2018 – conclude – ci attendono circa 1,5 milioni di opere pubbliche l’avvio della terza fase del PIR Piano Integrato di recupero per circa 3 milioni, che miglioreranno ulteriormente la nostra città. Peraltro sono ormai prossime anche l’apertura al pubblico della struttura museale Villa dei Mosaici in località S.Anna ( 24 marzo) e la riconsegna della rinnovata Piazza della Repubblica (25 aprile)”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*