Cinema, il maestro Savina emoziona il pubblico di Spello

Il maestro Savina li ha presi per mano e li ha accompagnati in un emozionante viaggio

Cinema, il maestro Savina emoziona il pubblico di Spello

Cinema, il maestro Savina emoziona il pubblico di Spello

SPELLO – Un vero e proprio tuffo nel passato, tra pellicole in bianco e nero e pellicole a colori, tra gli attori più amati e i registi più grandi. Un tuffo nel passato, ma anche una porta aperta sul presente e sul futuro, per comprendere quanto le musiche che accompagnano i film ne cambino completamente l’essenza.

E’ l’esperienza di quanti, sabato 21 ottobre, hanno accolto l’invito del maestro Federico Savina, docente di tecnica del suono per le lavorazioni di studio e la realizzazione di colonne sonore al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, protagonista a Spello dell’evento “Storie, curiosità, aneddoti di compositori italiani di musiche da film”.

E sono stati in tanti. In una gremita sala Petrucci, all’interno del palazzo comunale, il maestro Savina li ha presi per mano e li ha accompagnati in un emozionante viaggio nel mondo del cinema e delle musiche da film, ma soprattutto nelle vite di chi quelle musiche le ha composte, a volte in solitudine ed altre con a fianco i grandi registi, come nel caso dell’accoppiata Nino Rota e Federico Fellini nel film “Il Casanova”.

E mentre la voce di Federico Savina accarezzava la memoria del pubblico, riportandolo in quelle sale e in quelle case dove quei film erano stati visti, sullo schermo scorrevano le immagini, in molti casi mute.

Sì, perché a rendere tutto ancora più emozionante sono state le performance di Marco Pelliccioni che, con il suo clarinetto, ha riproposto dal vivo le musiche che hanno fatto grandi quei film. Un crescendo di emozioni culminate, in ultima battuta con un omaggio a San Francesco ed al suo cantico “Fratello Sole, Sorella Luna” intonato da Simona Fiordi, accompagnata da Marco Pelliccioni. E tanti sono stati gli applausi tributati al maestro Savina ed ai suoi compagni di viaggio dal pubblico ma anche dalle istituzioni.

Presenti all’evento il sindaco di Spello, Moreno Landrini, l’assessore alla cultura, Irene Falcinelli, l’assessore ai lavori pubblici, Flavio Righetti, e il consigliere comunale Elia Innocenzi, che hanno rinnovato il sostegno e la vicinanza al “Festival del Cinema Città di Spello ed i Borghi Umbri”, promotore dell’evento. Festival consacrato alle professioni del cinema, nato nel 2012 su intuizione della presidente dell’Associazione Culturale di Promozione Sociale “Aurora”, Donatella Cocchini, e che tornerà puntuale nel 2018 dal 24 febbraio al 4 marzo.

Print Friendly, PDF & Email

1 Commento

  1. Da passare a Federico Savina:
    Federico, sei un mago, e anche se gli anni passano sembra che tu non invecchi.
    Speriamo di rivederti, o a Roma o in California.
    Ciao.

    Glauco e Maria Grazia

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*